Risorse

2022INFOGRAFICA
2021INFOGRAFICA

"Il 100 percento delle carrozzerie e degli OEM investe nell'IA": l'IA alimenta il futuro dei reclami automobilistici?

I canali digitali automatizzati sono il nuovo punto di riferimento per il percorso ottimizzato dei reclami di un consumatore. Per soddisfare la domanda di convenienza digitale e risolvere sfide operative critiche, i fornitori stanno investendo nell'Intelligenza Artificiale (AI) in modo rapido e su vasta scala. L'intelligenza artificiale è ora andata oltre il suo status di tendenza iniziale ed è diventata rapidamente il motore dell'innovazione nell'architettura dei sinistri assicurativi. In effetti, McKinsey & Company1 prevede che entro il 2030 più della metà delle attuali attività di sinistro sarà sostituita dall'automazione abilitata all'intelligenza artificiale.

Scarica il PDF

LA PRIMA RICHIESTA DIGITALE MUOVE I PROCESSI DEI RECLAMI IN 6A MARCIA

Il digitale non è mai stato così parte integrante delle transazioni quotidiane che tutti diamo per scontate. Con il semplice tocco di un pulsante dello smartphone, un Uber può essere convocato alla porta di casa. Fast food, generi alimentari, articoli personalizzati specializzati e servizi di shopping online sono a portata di mano pronti a soddisfare le nostre esigenze. Quindi non sorprende vedere che la digitalizzazione è ora anche una parte completamente integrata e prevista del processo di reclamo.

Solera esamina l'assunzione da parte dei consumatori delle affermazioni generate dall'IA e la domanda di fornitori digital-first.

Scarica il PDF
La prima domanda digitale rivendica l'immagine di copertina del whitepaper

L'INTELLIGENZA ARTIFICIALE (AI) È IL FUTURO DEL VIAGGIO DEI RECLAMI AUTOMOBILISTICI

SOLERA INNOVATION INDEX 2022: LA GUIDA DEFINITIVA ALLA TRASFORMAZIONE DIGITALE ATTRAVERSO L'ECOSISTEMA GLOBAL AUTOMOTIVE CLAIMS.

I canali digitali automatizzati sono il nuovo punto di riferimento per i viaggi di sinistro ottimizzati. I fornitori stanno implementando l'IA in modo rapido e su larga scala per soddisfare la domanda di convenienza digitale e risolvere le sfide aziendali critiche.

La stima intelligente di Solera aiuta l'industria a combattere l'inflazione attraverso una migliore riparabilità

La stima intelligente di Solera aiuta l'industria a combattere l'inflazione attraverso una migliore riparabilità

  • L'impatto più ampio della pandemia è stato aggravato dall'aumento dell'inflazione, alimentando il costo dei componenti
  • Il successo dell'implementazione di Intelligent Estimating da parte di PZU offre primi successi, inclusi miglioramenti significativi nella riparabilità delle parti per sinistro
  • La stima basata sull'intelligenza artificiale standardizza le valutazioni dei danni, supera le carenze di competenze, ottimizza la sostituzione delle parti e riduce le emissioni di carbonio

L'industria della riparazione delle collisioni continua a resistere alle continue ripercussioni della pandemia, con la carenza di competenze e la scarsità di parti di riparazione che incidono sui tempi di ciclo e sulla produttività. Queste sfide sono state aggravate dall'inflazione globale, costringendo le aziende a esplorare soluzioni tecnologiche innovative per compensare questi problemi.

Gli assicuratori stanno riconoscendo l'impatto delle tecnologie di nuova generazione e i vantaggi di promuovere l'adozione dell'IA in aree critiche. Il sondaggio sull'Innovation Index 2022 di Solera ha indicato come gli assicuratori abbiano valutato il ritorno dai progetti di trasformazione digitale, con il 55% che accoglie favorevolmente un processo decisionale più rapido e la capacità di aumentare la produttività del personale. *

PZU trae vantaggio dall'adozione dell'IA nel flusso di lavoro

 Tra i primi a beneficiare della nuova tecnologia c'è stata PZU, un assicuratore polacco pionieristico che ha implementato l'IA nel suo flusso di lavoro di stima. Da luglio 2021, i suoi valutatori hanno stimato perdite in oltre 45,000 sinistri assistiti dalla soluzione AI di Solera. Basato sulla più recente tecnologia di elaborazione delle immagini, Qapter® Intelligent Estimating rileva il tipo e la gravità del danno dalle immagini del veicolo (scattate dal conducente o dagli esperti di danni), producendo una stima preliminare pronta per la revisione in meno di tre minuti.

Oltre a risparmiare tempo, la stima basata sull'intelligenza artificiale sta aiutando gli assicuratori a standardizzare la qualità delle stime e a superare le carenze di competenze: “Qapter Intelligent Estimating aiuta a unificare e accelerare il processo di ispezione in tutto il paese, risolvendo il crescente divario di competenze. La formazione dei periti dei danni richiede molto tempo e il mantenimento di personale qualificato sta diventando sempre più difficile. Grazie a Qapter, stiamo rendendo le nostre persone più produttive e aiutando i membri del nostro team meno esperti a potenziare le proprie competenze più velocemente…” ha affermato Robert Zielonka, Direttore del Technical Claims Settlement per PZU. "Utilizzando la stima dell'IA come seconda opinione, i periti si sentono più sicuri del proprio lavoro".

 Lotta ai costi inflazionistici

Con le continue sfide della catena di approvvigionamento e l'inflazione destinata a raggiungere il 7.4% a livello globale, il costo della sostituzione delle parti sta esercitando ulteriore pressione sui reclami sui motori. Marcos Malzone, VP, Product Marketing, Solera ha commentato**: “Poiché il costo medio per la sostituzione delle parti rappresenta fino al 70% della stima di riparazione, ogni sforzo per ottimizzare le opinioni sulla riparazione può aiutare il settore a gestire i costi e ridurre i tempi di ciclo. Ad esempio, stimiamo che gli assicuratori in Polonia potrebbero risparmiare circa 10 milioni di dollari all'anno per ogni punto percentuale di miglioramento della riparabilità. Allo stesso modo, PZU ha visto come la stima intelligente abbia contribuito a migliorare la riparabilità delle parti, fondamentale per la gestione dei costi e la riduzione delle emissioni globali di carbonio.”***

Riduzione delle emissioni di carbonio

 Mentre l'industria automobilistica abbraccia lo sforzo globale per ridurre le emissioni di carbonio all'80% entro il 2050, l'industria della riparazione delle collisioni è alla ricerca di modi per contribuire e raggiungere i suoi obiettivi ESG. Secondo una ricerca pubblicata nel 2018 dall'International Journal of Automotive Engineering (IJAE)****, il CO medio2 generato in Giappone quando si sostituisce una parte esterna del corpo è di circa 1.125 chilogrammi. Con una stima di 2.5 milioni di parti sostituite nel mercato polacco ogni anno, l'introduzione della stima dell'IA ha il potenziale per risparmiare oltre 2 miliardi di tonnellate di CO2 ogni anno.

A prova di futuro la strada da percorrere

 L'adozione del digitale all'interno delle industrie è stata accelerata dal COVID-19. Un recente rapporto di McKinsey suggerisce che le aziende hanno aumentato la loro quota di prodotti digitali o abilitati digitalmente nei loro portafogli di 7 anni e di 10 anni nell'Asia sviluppata. Durante la pandemia, molte aziende hanno rifocalizzato le loro offerte piuttosto che fare enormi passi avanti nello sviluppo dei prodotti nell'arco di pochi mesi. Tuttavia, gli intervistati si aspettano che questi cambiamenti siano duraturi.*****

Questa visione è eguagliata dalla ricerca Solera, con gli assicuratori automobilistici globali che vedono il vero valore dell'accelerazione dell'adozione dell'IA. Il 100% degli assicuratori intervistati prevede di investire nel software AI InsurTech nei prossimi 12 mesi. Marcos Malzone ha aggiunto: “Oltre alla necessità di gestire i costi e l'efficienza dei tempi, il 46% degli assicuratori considera l'esperienza del cliente come un fattore chiave per l'implementazione dell'IA. Sempre più consumatori desiderano un'esperienza di risarcimento e riparazione basata sull'IA completamente automatizzata con due terzi dei consumatori disposti a cambiare assicuratore per un'esperienza digitale più rapida. ****** Rimaniamo un'organizzazione tecnologica e continueremo a innovare le nostre soluzioni con un focus chiave sull'intelligenza artificiale per aiutare i clienti a rendere le loro attività a prova di futuro, continuando a fornire un'esperienza online end-to-end senza interruzioni per gli assicurati.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.qapter.com.

* Valutatore infografico EN-Qapter AI-2022 Solera in collaborazione con Coleman Parkes ha intervistato oltre 2,000 consumatori, OEM, rivenditori, riparatori e assicuratori
**Inflazione mondiale per Paese 2022 (inflationdata.com)
*** Dati Interni Solera, luglio 2021- giugno 2022
**** Rivista internazionale di ingegneria automobilistica, luglio 2018
*****Trasformazione digitale e tecnologia COVID-19 | McKinsey .
******Solera Innovation Index 2022 infografica (qapter.com)

IL SONDAGGIO SOLERA RIVELA L'AUMENTO DELLA FIDUCIA E L'ADOZIONE DI RECLAMI E RIPARAZIONI GUIDATI DA IA COME FORNITORI LOTTA ALL'INCERTEZZA ECONOMICA GLOBALE

Solera Survey Reveals Surge in Trust and Adoption of AI-Driven Claims and Repairs as Providers Battle Global Economic Uncertainty

Westlake, Texas, 26 aprile 2022 – La nuova ricerca di mercato globale pubblicata oggi da Solera Holdings, LLC ("Solera"), il leader mondiale nella gestione del ciclo di vita dei veicoli, rivela la crescente domanda di reclami automatizzati digital first, con fiducia in reclami e riparazioni basati sull'intelligenza artificiale che salgono al 79% a livello globale. Il sondaggio annuale identifica anche la rapida accelerazione dell'adozione dell'IA tra gli assicuratori automobilistici globali, le carrozzerie aziendali e le reti di concessionari dei produttori di apparecchiature originali ("OEM") per soddisfare le aspettative dei consumatori.

I canali digital-first stanno rivoluzionando il modo in cui i richiedenti gestiscono i reclami e le riparazioni degli autoveicoli. La metà (49%) dei consumatori desidera ora esperienze self-service completamente digitali e il 43% preferisce un modello ibrido che unisca gli strumenti digitali al contatto umano. Di conseguenza, un numero maggiore di consumatori è ora disposto a cambiare il proprio assicuratore con uno che offra la tecnologia per i reclami digitali (70%) e quasi due terzi (65%) sceglierebbero un riparatore che utilizzi l'IA per ridurre al minimo il rischio di errore durante lo svolgimento di lavori sul proprio veicolo.

“La digitalizzazione è ormai parte integrante e prevista del ciclo dei sinistri. La nostra ricerca mostra il ritmo con cui i consumatori ora cercano attivamente modelli self-service automatizzati che soddisfino le loro esigenze di convenienza digitale, velocità e precisione", ha affermato Bill Brower, VP Industry Relations, Solera. "È chiaro che coloro che implementano tecnologie all'avanguardia come l'intelligenza artificiale guadagneranno fidelizzazione, efficienza e resilienza dei clienti critici".

I progetti di trasformazione digitale sono stati seguiti rapidamente per ottimizzare i processi e risolvere le sfide accelerate dalla pandemia globale. Nell'ultimo anno, le officine di riparazione e gli OEM hanno registrato il più alto ritorno sui progetti grazie al miglioramento della redditività (52%), all'aumento della produttività del personale (50%) e all'efficienza dei dipendenti (49%). Gli assicuratori hanno registrato il più alto ritorno sui progetti di trasformazione digitale grazie a una migliore resilienza aziendale (58%), un processo decisionale più rapido (55%) e una maggiore produttività del personale (55%).

In linea con questo cambiamento, anche l'uso della tecnologia dei reclami digitali è aumentato rapidamente. Il sondaggio di Solera ha rivelato che oltre un terzo dei ricorrenti ha ora completato un reclamo per auto senza parlare con una persona e oltre la metà ha scattato immagini del proprio veicolo e le ha caricate sulla piattaforma di un assicuratore.

Nonostante la progressione delle richieste di risarcimento e delle riparazioni basate sull'intelligenza artificiale, questo ecosistema deve ancora affrontare barriere di adozione critiche. Gli assicuratori auto globali continuano a citare i costi per l'implementazione e il miglioramento delle competenze della forza lavoro (rispettivamente 73% e 65%) come le loro maggiori sfide per l'IA. Le officine di riparazione e gli OEM devono affrontare inconvenienti simili, poiché i costi rimangono il più grande ostacolo all'IA (75%), in aumento di un terzo anno su anno. Tuttavia, esiste un percorso chiaro per i futuri investimenti nell'IA. Ora, quasi due terzi (64%) degli assicuratori auto globali e il 43% delle officine di riparazione e degli OEM sono altamente fiduciosi che i loro obiettivi di intelligenza artificiale saranno raggiunti entro i prossimi 12 mesi, classificandosi 8 su un massimo di 10.

“Il Covid è stato chiaramente il punto di svolta per l'adozione da parte dei clienti dei servizi digitali. I clienti assicurativi sono chiaramente pronti per le opzioni digitali, soprattutto quando hanno l'opportunità di accedere rapidamente a un perito di persona secondo necessità. L'ottimismo tra i decisori del settore per raggiungere gli obiettivi dell'IA è un enorme voto di fiducia, ma è necessario fare di più per realizzare il suo valore per le parti interessate e i clienti. Ci sono inevitabili barriere nel percorso verso la piena automazione, ma il messaggio è chiaro. Ora più che mai, le organizzazioni devono sfruttare partnership tecnologiche di prim'ordine per semplificare questa transizione e massimizzare il ritorno sugli investimenti nell'IA", ha aggiunto Brower.

Per ulteriori informazioni e risultati clicca qui.

Informazioni su questo sondaggio di ricerca: La serie di ricerche di Solera è stata condotta da Coleman Parkes nel novembre-dicembre 2021 con 1,500 consumatori esperti di tecnologia e decisori senior di oltre 500 compagnie assicurative auto globali, carrozzerie aziendali e reti di rivenditori OEM in Nord America, Europa e Asia Pacifico.

Informazioni su Solera

Solera è il leader globale nel software-as-a-service, nei dati e nei servizi di gestione del ciclo di vita dei veicoli. Attraverso quattro linee di attività - reclami di veicoli, riparazioni di veicoli, soluzioni per veicoli e soluzioni per flotte - Solera ospita molti marchi leader nell'ecosistema del ciclo di vita dei veicoli, tra cui Identifix, Audatex, DealerSocket, Omnitracs, LoJack, Spireon, eDriving/Mentor, Explore, CAP HPI, Autodata e altri. Solera consente ai suoi clienti di avere successo nell'era digitale fornendo loro una soluzione "one-stop shop" che semplifica le operazioni, offre analisi basate sui dati e migliora il coinvolgimento dei clienti, che secondo Solera aiuta i clienti a incrementare le vendite, promuovere la fidelizzazione dei clienti e migliorare i margini di profitto. Solera serve oltre 300,000 clienti e partner globali in oltre 100 paesi. Per ulteriori informazioni, visitare www.solera.com.

Referente per i media: [email protected]

Solera: Amy Casas: [email protected]

SOLERA HOLDINGS: AUTOMAZIONE DEL FLUSSO DI LAVORO SINISTRI PER AUTENTISTI, ASSICURATORI E TECNICI

Solera Holdings utilizza l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico di Google Cloud per sviluppare Qapter®, una soluzione intelligente senza contatto per l'intero ciclo di sinistro del veicolo. I dati immagine dei sinistri reali guidano stime dei costi e dei tempi sempre più rapide e accurate per conducenti, assicuratori e tecnici.

TRASFORMARE I GUASTI AUTOMOBILISTICI IN UNA SVOLTA AI

“Pronto, reparto reclami? Ho bisogno di riparare la mia macchina. Veloce."

Quasi chi guida sa com'è. Un parafango piegato, un parabrezza rotto o qualcosa di più serio. Avere un'auto fuori uso per le riparazioni può rovinare una giornata lavorativa, un'occasione speciale o peggio. Aspettare un perito sinistri e negoziare i costi e le franchigie assicurative è anche complicato e richiede tempo. Chi non ha pensato: "Ci deve essere un modo migliore"?

Lo pensava anche Solera Holdings, leader di mercato nel settore della stima dei danni alle automobili. Dal 2005, l'azienda ha trasformato il modo in cui i professionisti delle assicurazioni e dell'automotive forniscono valore ai propri clienti. Oggi Solera gestisce ogni anno 300 milioni di transazioni tra compagnie assicurative, conducenti e industria automobilistica, che rappresentano circa il 60% di tutti i sinistri nel mondo. Con un impressionante database di immagini e pagamenti proprietari di richieste di risarcimento danni, l'azienda si è resa conto di avere proprio ciò di cui aveva bisogno per sfruttare una soluzione di intelligenza artificiale (AI) e apprendimento automatico (ML) per elaborare richieste senza contatto. Lancio di Solera QAPTER® nel 2020, utilizzando Google cloud Prodotti AI/ML, inclusi Motore di Google KubernetesTensorFlowGPU cloud (unità di elaborazione grafica), TPU nuvola (Unità di elaborazione del tensore), API di apprendimento automatico e prodotti di integrazione e consegna continua come Costruzione cloud e Corsa sul cloud per alimentare un sistema di gestione dei sinistri end-to-end che ripara le auto e paga i sinistri, velocemente e senza mediazione umana.

“Le compagnie assicurative hanno dovuto affrontare una serie di sfide nel tentativo di commercializzare soluzioni di visione artificiale. Avrebbero svolto i loro progetti di ricerca e di solito potevano costruire internamente una soluzione funzionante, ma non potevano scalare. Ciò che abbiamo imparato da questo è l'importanza di costruire una soluzione prodotta per evitare di fallire come progetto di intelligenza artificiale".

-Marcos Malzone, VP Product Management, Solera Holdings

Abbinare la tecnologia al problema in questione

Quando il Chief Technology Officer Evan Davies è entrato in Solera nel 2020, lavorava già con l'IA da molti anni. L'esperienza gli aveva insegnato che nessuna particolare tecnologia di intelligenza artificiale poteva risolvere ogni problema aziendale, non importa quanto innovativo o dirompente potesse essere. Evan sapeva che sarebbe stata necessaria una combinazione di più tecnologie acquistate internamente e da fornitori di servizi cloud. Era determinato che Solera avrebbe applicato efficacemente tecnologie di intelligenza artificiale mature per ottenere e mantenere vantaggi competitivi per l'azienda. Con sua grande gioia, si è unito a un team che aveva già individuato l'approccio migliore al problema che avevano identificato: come utilizzare l'intelligenza artificiale e il machine learning per automatizzare il flusso di lavoro esistente di Solera per i reclami per collisioni automobilistiche.

Il team di prodotto di Solera sapeva, parlando con le compagnie assicurative per diversi anni, di aver bisogno di un processo automatizzato per i reclami. Diversi assicuratori avevano cercato di utilizzare la visione artificiale per automatizzare il processo di riparazione dei danni da collisione. Marcos Malzone, VP Product Management di Solera EMEA, spiega: “Le compagnie assicurative hanno dovuto affrontare una serie di sfide nel tentativo di commercializzare soluzioni di visione artificiale. Avrebbero svolto i loro progetti di ricerca e di solito potevano costruire internamente una soluzione funzionante, ma non potevano scalare. Ciò che abbiamo imparato da questo è l'importanza di costruire una soluzione prodotta per evitare di fallire come progetto di intelligenza artificiale".

Solera si era concentrata sull'applicazione più elegante dell'IA al flusso di lavoro, che consisteva nell'identificare efficacemente i danni del veicolo. La fase iniziale di valutazione del danno è stata trasformata in un processo basato sull'intelligenza artificiale e l'aggiunta del ML ha sfruttato l'enorme database esistente dell'azienda di immagini dei reclami e informazioni sulla riparazione per offrire metodi, costi e stime dei tempi precisi per le riparazioni. Altrettanto importante per il successo della soluzione è stata la scelta di non complicare il processo modificando i collaudati sistemi back-end dell'azienda. Davies afferma: "Volevamo risolvere un problema specifico applicando l'IA per identificare i danni da collisione e quindi utilizzare i nostri sistemi back-end e l'apprendimento automatico per creare un piano su come riparare quel danno".

Solera aveva costruito una versione precedente di un sistema di reclami automatizzato che mostrava la promessa di quella che potrebbe essere una soluzione di prossima generazione. La visione originale del team, combinata con le più recenti tecnologie cloud e AI, consentirebbe a Solera di reimmaginare Qapter utilizzando AI e ML. Attraverso un'ampia ricerca, il team Solera aveva già avanzato lo sviluppo al punto da eliminare diversi approcci meno riusciti. Tutto ciò di cui avevano bisogno era la giusta soluzione di intelligenza artificiale unita alle ultime tecnologie cloud per esplorare nuove idee e aggiornare Qapter. Questa versione di nuova generazione semplificherebbe il processo di stima per i clienti Solera e i proprietari di veicoli in tutto il mondo.

“C'è una trasformazione in corso in Solera verso la costruzione di competenze chiave che possono essere sfruttate in tutta l'azienda, diventando punti di svolta in più di un'area. Google Cloud non è solo una soluzione spot, è una competenza fondamentale per noi".

-Evan Davies, Chief Technology Officer, Solera Holdings

Sbloccare le possibilità per lo sviluppo del prodotto con Google Cloud

Il team Solera utilizzava già una tecnologia cloud sofisticata quando ha deciso di cercare una soluzione AI/ML che si integrasse con una suite completa di tecnologie cloud all'avanguardia. Sebbene l'azienda ospiti il ​​proprio data lake al fine di mantenere gli accordi contrattuali con i clienti di tutto il mondo, il flusso di lavoro per la richiesta di indennizzo è stato basato su cloud. Il team sapeva che la scelta del giusto fornitore di tecnologia sarebbe stata la chiave per un risultato positivo per la piattaforma di prossima generazione e per i nuovi prodotti in fase di sviluppo.

Dopo aver completato un'approfondita preparazione tecnologica, le soluzioni AI/ML di Google Cloud si sono rivelate più sofisticate, solide e scalabili di quelle offerte da altri fornitori. Per Solera, avere le migliori tecnologie di intelligenza artificiale che sono strettamente integrate con l'intero portafoglio di Google Cloud è stato un fattore decisivo. Queste capacità aggiuntive significavano che Solera poteva trarre vantaggio da una maggiore velocità di elaborazione e da strumenti sofisticati che completavano il suo focus di sviluppo. In breve, Google Cloud potrebbe fornire a Solera tutto ciò di cui ha bisogno da un unico fornitore.

Solera ha raccolto i vantaggi di un fornitore unico sfruttando i prodotti su tutta l'ampiezza di Google Cloud. Gli sviluppatori Solera sono stati lieti di scoprire con quanta rapidità si è evoluta la tecnologia Google Cloud e come offre un framework altamente stabile per un'implementazione più rapida e meno complessa lungo la catena del valore. Iniziare con Cloud vision per una semplice elaborazione delle immagini, Solera utilizza il riconoscimento ottico dei caratteri (OCR) dell'API Vision per raccogliere targhe e numeri VIN. TensorFlow aiuta a costruire algoritmi personalizzati e modelli di apprendimento automatico per il riconoscimento delle immagini e l'estrazione dei dati del veicolo, consentendo la raccolta di marca e modello del veicolo, informazioni sui danni e parti richieste. Inoltre, le GPU e le TPU Cloud consentono l'elaborazione accelerata di tutti i modelli di dati, superando di gran lunga le capacità delle tradizionali unità di elaborazione grafica e centrale.

“Per i conducenti, entrare in un incidente è un'esperienza spiacevole. In qualità di data scientist, tutto ciò che possiamo fare per far svanire quell'esperienza più rapidamente e riportare le persone sulla strada è la nostra missione".

-Mihran Shahinian, VP dell'integrazione dei dati, Solera Holdings

Innovare con soluzioni, risolvere problemi con la tecnologia

Avendo scelto Google Cloud come abilitatore tecnologico per l'innovazione commerciale dell'azienda, il team Solera ha avuto molto da imparare per sfruttare al meglio la nuova piattaforma. Fortunatamente, hanno avuto l'aiuto degli ingegneri di Google Cloud e l'esperienza di Doi International, un fornitore di servizi gestiti da Google Cloud. Dai consigli sulla definizione dell'architettura della piattaforma alla condivisione delle best practice fino alla risposta immediata alle domande di implementazione, Solera si affida a Google Cloud e DoiT per sfruttare al meglio il proprio investimento. Davies afferma: "DoiT ha dimostrato una profonda conoscenza sia di Google Cloud che dell'infrastruttura full-stack richiesta da Qapter".

Aggiunge Davies: “In Solera è in corso una trasformazione verso la costruzione di competenze chiave che possono essere sfruttate in tutta l'azienda, diventando punti di svolta in più di un'area. Google Cloud non è solo una soluzione spot, è una competenza fondamentale per noi".

Lanciata nel 2020, la nuova versione di Qapter cambia radicalmente ciò che Solera offre ai suoi clienti. Una volta che un conducente carica una foto del danno del proprio veicolo e avvia la procedura di reclamo, la piattaforma sfrutta il suo enorme archivio di immagini di reclamo per fare una stima dell'entità del danno, riconoscere la marca e il modello del veicolo, sapere quali parti devono essere sostituito e quanto costeranno le riparazioni. Il tutto senza l'invio di un perito sinistri per l'ispezione fisica del veicolo. Ciò automatizza una parte significativa del flusso di lavoro di elaborazione dei sinistri, a vantaggio non solo delle compagnie assicurative, ma anche dei partner e dei conducenti del settore automobilistico.

Mihran Shahinian, vicepresidente dell'integrazione dei dati di Solera, guida un team di ingegneri incentrato sull'analisi e sulla scienza dei dati ed è responsabile dell'estrazione dei dati dell'azienda per l'analisi predittiva. Spiega: "Quello che fa il rilevamento dei danni alla vista del computer tramite intelligenza artificiale è molto simile all'evoluzione dell'accesso sicuro ai telefoni cellulari, che, nel tempo, è passato dal codice PIN all'impronta digitale al riconoscimento facciale". Con la visione artificiale, la tecnologia si è evoluta dai fogli di calcolo per la stima delle riparazioni ai modelli 3D e ora sono stati eliminati ancora più punti di contatto. I conducenti devono solo scattare una foto della loro auto e Qapter fa il resto. Aggiunge Shahani: “Per i conducenti, avere un incidente è un'esperienza spiacevole. Come data scientist, tutto ciò che possiamo fare per far svanire quell'esperienza più rapidamente e riportare le persone sulla strada è la nostra missione".

Sinistri di collisione self-service ai tempi del COVID-19

I clienti di Solera in Francia e nei Paesi Bassi, i due mercati inizialmente implementati per Qapter, sono entusiasti della capacità della piattaforma di migliorare il flusso di lavoro delle richieste di risarcimento dei danni identificando le parti e stimando le riparazioni utilizzando l'IA. Qapter ha scavalcato altri sforzi iniziati anni prima in questo senso. In pochi mesi dal lancio, il sistema è ora in grado di auto-autorizzarsi 50 percentuale delle richieste di risarcimento danni, riducendo di quasi la metà i costi di stima.

Inoltre, Qapter sta fornendo un vantaggio inaspettato alle parti interessate lungo la catena del valore delle richieste di risarcimento durante la pandemia. La piattaforma non solo riduce tempi e costi per conducenti, assicuratori e fornitori di riparazioni auto, ma riduce anche le interazioni umane. Aiutare a garantire il distanziamento sociale fornendo al contempo un servizio necessario significa che i conducenti possono rimettersi in strada, le officine possono continuare a lavorare e le compagnie assicurative possono evitare di dover inviare dipendenti sul campo.

"Il valore fondamentale di Qapter sono i suoi modelli di veicoli tridimensionali, che gli consentono di capire come è composta una vasta gamma di singoli veicoli", afferma Shahini. “Possiamo riutilizzare questi dati e sottoporli a flussi di lavoro diversi a seconda di ciò che una determinata azienda vuole ottenere. Un'azienda può utilizzarlo per l'ispezione del veicolo mentre un'altra potrebbe utilizzarlo per la stima delle collisioni. Possiamo anche prevedere un'ampia gamma di potenziali casi d'uso per il futuro, fornendoci una solida base per lo sviluppo di nuovi prodotti".

STIMA FOTOGRAFICA: IL SANTO GRAAL DEI RECLAMI TOUCH-LESS

Le aziende di tutto il mondo hanno accelerato l’adozione di nuove tecnologie, in particolare l’intelligenza artificiale (AI) e l’apprendimento automatico (ML).

Secondo Gartner, nel 2020 è proseguita la democratizzazione dell’intelligenza artificiale e, nonostante l’impatto globale della pandemia da COVID-19, il 47% degli investimenti in intelligenza artificiale è rimasto invariato e il 30% delle organizzazioni sta programmando di aumentare tali investimenti.

Scarica il PDF

COLLABORAZIONE IN CRISI: COSTRUIRE INSIEME UN ECOSISTEMA RESILIENTE PER LA RIPARAZIONE DI VEICOLI

Rafforzare le relazioni per costruireun futuro sicuro e connesso

Ad esempio, una strategia guidata dal digitale può colmare le lacune in una catena di approvvigionamento interrotta o facilitare le connessioni automatizzate tra assicuratori e siti di riparazione operativi?

Questo white paper discute la guida di Solera alla pianificazione aziendale per rafforzare le relazioni per costruire un futuro sicuro e connesso.

Scarica il PDF

INTELLIGENZA ARTIFICIALE E MACHINE LEARNING

Gli ecosistemi nel settore assicurativo e automobilistico si trovano attualmente di fronte a un’innovazione rivoluzionaria dei processi aziendali: la possibilità di sfruttare lo sviluppo delle tecnologie per aggiungere un valore considerevole al processo digitale di denuncia e liquidazione dei sinistri e riparazione dei danni.

Scarica il PDF

ACCELERARE LA TRASFORMAZIONE DIGITALE PER IL FUTURO DEI RECLAMI AUTOMOBILISTICI

Solera esplora le strategiee le tecnologie che trasformeranno i processi dilavoro del presente e del futuro

Scarica il PDF

SIAMO PRONTI PER L'INTELLIGENZA ARTIFICIALE (AI) NEI RECLAMI AUTOMOBILISTICI?

Focus sull’intelligenza artifciale: Il punto di vista del settore sull’intelligenza artificiale, la visione diventa realtà. Velocità, controllo e visibilità sono parte integrante di una gestione evoluta dei sinistri automobilistici. I consumatori chiedono processi più rapidi e facili e si aspettano una migliore esperienza di utilizzo.

I consumatori
Gli assicuratori
Carrozzeria e OEM

OTTIMIZZARE L'AI PER GUIDARE LA REINVENZIONE E LA RESILIENZA DEI RECLAMI AUTOMOBILISTICI

Solera rivela come compagnie di assicurazione, costruttori e carrozzerie stanno investendo nell’automazione per accelerare la trasformazione digitale.

Scarica il PDF

I CONSUMATORI VOGLIONO RECLAMI AUTOMATICI GUIDATI dall'IA: SEI PRONTO?

Solera scopre perché tre quarti dei ricorrenti chiedono esperienze automatizzate.

Scarica il PDF

FORNIRE I BENEFICI DELLA STIMA ATTRAVERSO L'IA ATTRAVERSO L'INNOVAZIONE

Durante la conferenza virtuale Reuters Future of Insurance Europe, David Shepherd, Direttore Generale Regionale di Solera, e Jörg de Groot, Business Process Manager di Schadenet, hanno esplorato come le industrie globali di riparazione e assicurazioni in caso di incidenti debbano ora fare l'impossibile e guidare la crescita di fronte ai più grandi recessione in una generazione. Guarda la breve registrazione presentazione di Qapter e del motivo per cui noi di Solera riteniamo che la stima basata su foto sarà il catalizzatore per consentire l'accelerazione della digitalizzazione, durante tutto il flusso di lavoro dei reclami.

UTILIZZA LA POTENZA DEI DATI E RIPARA SCIENCE™

Con Qapter, viene attivato un processo sinistri guidato dai dati e dalla IA. L'ampiezza e la copertura dei dati collegati al veicolo, abbinata alla scienza e tecnica delle riparazioni, fornisce informazioni dettagliate per semplificare il flusso di lavoro in ambito sinistri. Più dati vi permettono di prendere decisioni migliori.