Il sondaggio Solera rivela l'aumento della fiducia e l'adozione di reclami e riparazioni basati sull'intelligenza artificiale mentre i fornitori combattono l'incertezza economica globale

Westlake, Texas, 26 aprile 2022 – La nuova ricerca di mercato globale pubblicata oggi da Solera Holdings, LLC ("Solera"), il leader mondiale nella gestione del ciclo di vita dei veicoli, rivela la crescente domanda di reclami automatizzati digital first, con fiducia in reclami e riparazioni basati sull'intelligenza artificiale che salgono al 79% a livello globale. Il sondaggio annuale identifica anche la rapida accelerazione dell'adozione dell'IA tra gli assicuratori automobilistici globali, le carrozzerie aziendali e le reti di concessionari dei produttori di apparecchiature originali ("OEM") per soddisfare le aspettative dei consumatori.

I canali digital-first stanno rivoluzionando il modo in cui i richiedenti gestiscono i reclami e le riparazioni degli autoveicoli. La metà (49%) dei consumatori desidera ora esperienze self-service completamente digitali e il 43% preferisce un modello ibrido che unisca gli strumenti digitali al contatto umano. Di conseguenza, un numero maggiore di consumatori è ora disposto a cambiare il proprio assicuratore con uno che offra la tecnologia per i reclami digitali (70%) e quasi due terzi (65%) sceglierebbero un riparatore che utilizzi l'IA per ridurre al minimo il rischio di errore durante lo svolgimento di lavori sul proprio veicolo.

“La digitalizzazione è ormai parte integrante e prevista del ciclo dei sinistri. La nostra ricerca mostra il ritmo con cui i consumatori ora cercano attivamente modelli self-service automatizzati che soddisfino le loro esigenze di convenienza digitale, velocità e precisione", ha affermato Bill Brower, VP Industry Relations, Solera. "È chiaro che coloro che implementano tecnologie all'avanguardia come l'intelligenza artificiale guadagneranno fidelizzazione, efficienza e resilienza dei clienti critici".

I progetti di trasformazione digitale sono stati seguiti rapidamente per ottimizzare i processi e risolvere le sfide accelerate dalla pandemia globale. Nell'ultimo anno, le officine di riparazione e gli OEM hanno registrato il più alto ritorno sui progetti grazie al miglioramento della redditività (52%), all'aumento della produttività del personale (50%) e all'efficienza dei dipendenti (49%). Gli assicuratori hanno registrato il più alto ritorno sui progetti di trasformazione digitale grazie a una migliore resilienza aziendale (58%), un processo decisionale più rapido (55%) e una maggiore produttività del personale (55%).

In linea con questo cambiamento, anche l'uso della tecnologia dei reclami digitali è aumentato rapidamente. Il sondaggio di Solera ha rivelato che oltre un terzo dei ricorrenti ha ora completato un reclamo per auto senza parlare con una persona e oltre la metà ha scattato immagini del proprio veicolo e le ha caricate sulla piattaforma di un assicuratore.

Nonostante la progressione delle richieste di risarcimento e delle riparazioni basate sull'intelligenza artificiale, questo ecosistema deve ancora affrontare barriere di adozione critiche. Gli assicuratori auto globali continuano a citare i costi per l'implementazione e il miglioramento delle competenze della forza lavoro (rispettivamente 73% e 65%) come le loro maggiori sfide per l'IA. Le officine di riparazione e gli OEM devono affrontare inconvenienti simili, poiché i costi rimangono il più grande ostacolo all'IA (75%), in aumento di un terzo anno su anno. Tuttavia, esiste un percorso chiaro per i futuri investimenti nell'IA. Ora, quasi due terzi (64%) degli assicuratori auto globali e il 43% delle officine di riparazione e degli OEM sono altamente fiduciosi che i loro obiettivi di intelligenza artificiale saranno raggiunti entro i prossimi 12 mesi, classificandosi 8 su un massimo di 10.

“Il Covid è stato chiaramente il punto di svolta per l'adozione da parte dei clienti dei servizi digitali. I clienti assicurativi sono chiaramente pronti per le opzioni digitali, soprattutto quando hanno l'opportunità di accedere rapidamente a un perito di persona secondo necessità. L'ottimismo tra i decisori del settore per raggiungere gli obiettivi dell'IA è un enorme voto di fiducia, ma è necessario fare di più per realizzare il suo valore per le parti interessate e i clienti. Ci sono inevitabili barriere nel percorso verso la piena automazione, ma il messaggio è chiaro. Ora più che mai, le organizzazioni devono sfruttare partnership tecnologiche di prim'ordine per semplificare questa transizione e massimizzare il ritorno sugli investimenti nell'IA", ha aggiunto Brower.

Per ulteriori informazioni e risultati clicca qui.

Informazioni su questo sondaggio di ricerca: La serie di ricerche di Solera è stata condotta da Coleman Parkes nel novembre-dicembre 2021 con 1,500 consumatori esperti di tecnologia e decisori senior di oltre 500 compagnie assicurative auto globali, carrozzerie aziendali e reti di rivenditori OEM in Nord America, Europa e Asia Pacifico.

Informazioni su Solera

Solera è il leader globale nel software-as-a-service, nei dati e nei servizi di gestione del ciclo di vita dei veicoli. Attraverso quattro linee di attività - reclami di veicoli, riparazioni di veicoli, soluzioni per veicoli e soluzioni per flotte - Solera ospita molti marchi leader nell'ecosistema del ciclo di vita dei veicoli, tra cui Identifix, Audatex, DealerSocket, Omnitracs, LoJack, Spireon, eDriving/Mentor, Explore, CAP HPI, Autodata e altri. Solera consente ai suoi clienti di avere successo nell'era digitale fornendo loro una soluzione "one-stop shop" che semplifica le operazioni, offre analisi basate sui dati e migliora il coinvolgimento dei clienti, che secondo Solera aiuta i clienti a incrementare le vendite, promuovere la fidelizzazione dei clienti e migliorare i margini di profitto. Solera serve oltre 300,000 clienti e partner globali in oltre 100 paesi. Per ulteriori informazioni, visitare www.solera.com.

Referente per i media: soleraPR@jargonpr.com

Solera: Amy Casas: amy.casas@solera.com